Blog: http://ciscalabria.ilcannocchiale.it

Prof.ssa Mirella Vera Mafrici

MIRELLA VERA MAFRICI

Professore associato di Storia Moderna

Università degli Studi di Salerno

Dipartimento di Studi Umanistici

Via Giovanni Paolo II, 132

84084 Fisciano (SA)

Tel. Univ.: 089/963067; casa 0965/892590; cell. 347/8038988.

E-mail:mmafrici@unisa.it, mimafrici@libero.it.

Curriculum vitae

Conseguita, nel 1969, la laurea in Materie letterarie presso l'Università degli Studi di Salerno (relatore Prof. Gabriele De Rosa), collabora alle iniziative promosse dalla Deputazione di Storia Patria per la Calabria e si abilita all'insegnamento (Italiano, storia ed educazione civica, geografia; Latino; Storia dell'arte), divenendo ordinaria di Italiano, storia ed educazione civica negli istituti di istruzione secondaria di secondo grado.

Negli a.a. 1975-1976, 1976-1977 e 1977-1978 è addetta alle esercitazioni presso l'Istituto Universitario di Architettura di Reggio Calabria (cattedra di Istituzioni di storia dell'arte), collaborando successivamente (dal 1978-1979 al 1981-1982) alle attività seminariali promosse dalla stessa cattedra, inerenti soprattutto la metodologia della ricerca storica e la storia del territorio.

Nell'anno scolastico 1982-1983 è comandatapresso la Facoltà di Magistero (Istituto di Storia moderna e contemporanea) dell'Università degli Studi di Salerno.

Nell'a.a. 1983-84 - dal 16/11/1983 - èricercatrice per il gruppo di discipline n. 29 ericercatrice confermata dal 15.2.1987 presso la stessa Facoltà, ricoprendo negli a.a. 1994-1995 e 1995-1996, per supplenza e per affidamento, gli insegnamenti di Storia del Risorgimento (Corso di Laurea in Materie letterarie) e di Storia moderna(Corso di Laurea in Scienze dell'educazione).

Nell'a.a. 1996-97 (dal 1/11/1996) opta per la Facoltà di Lingue e letterature straniere, dove è inquadrata nel settore scientifico-disciplinare M02A (Storia moderna) - con D. R. 22/5/1996, n. 2463 - e ricopre, per affidamento, gli insegnamenti di Storia del Mezzogiorno (a.a. 1996-1997), di Storia economica e sociale dell'età moderna (a. a. 1997-1998 e 1998-1999), diStoria dell'Europa (a. a. 1999-2000), .

Dall'a.a. 2000-2001 è professore associato per il medesimo settore scientifico-disciplinare (M-STO/02) presso la Facoltà di Lingue e Letterature Straniere, dove ha ricoperto negli anni successivi anche gli insegnamenti di Storia dell'Europa e diStoria delle città.

In atto è professore associato confermatopresso il Dipartimento di Studi Umanistici dell'Ateneo di Salerno, dove ricopre gli insegnamenti di Storia moderna nei corsi di Laurea di Lingue e culture straniere e di Discipline delle arti visive, musica e spettacolo, diStoria della cultura in età moderna nel corso di Laurea Magistrale in Letterature moderne comparate, di Storia moderna nel Corso di laurea binazionale in Economia, valorizzazione, gestione del patrimonio turistico.

Dall'anno accademico 2001-2002 la Mafrici èdocente nel Dottorato di ricerca in Storia dell'Europa mediterranea dall'antichità all'età contemporanea, attivato presso la Facoltà di Lettere dell'Università degli Studi della Basilicata.

Curriculum dell'attività didattica

Presso la Facoltà di Lingue e Letterature Straniere, e in qualità di professore associato confermato per il settore scientifico-disciplinare M-STO/02 (Storia moderna), la Mafrici ha svolto le attività didattiche previste per i docenti, ricoprendo negli ultimi anni accademici gli insegnamenti di Storia dell'Europa, di Storia moderna, di Storia delle città nel corso di Lingue e culture straniere, di Storia moderna nel corso di Discipline delle arti visive, musica e spettacolo, nonché di Storia della cultura in età moderna nel corso di laurea specialistica in Letterature moderne comparate.

La scrivente ha svolto attività di orientamento e di assistenza per studenti e laureandi, e in particolare per questi ultimi ha svolto attività didattica che si è concretata nella collaborazione alla ricerca delle fonti documentarie e nella preparazione delle tesi di laurea. Ha svolto inoltre un'intensa attività organizzativa che si è concretata, oltre che nel coordinamento di attività didattiche, nella partecipazione ai Consigli di Facoltà, ai Consigli di Dipartimento, a varie commissioni nominate dal Rettore e dal Preside di Facoltà. E ha partecipato alle sedute di esami di profitto (presidente di commissione di Storia dell'Europa e di Storia moderna I e II, di Storia della cultura in età moderna, componente delle commissioni di Storia delle città, di Storia socialee di Storia contemporanea) e di laurea.

Nel 2004 e nel 2006 è stata componente della Commissione giudicatrice per il conferimento del titolo di Dottore di ricerca in Storia dell'Europa mediterranea (Economia, Società, Istituzioni, secc. XVII-XIX) - rispettivamente XVI e XVIII ciclo - (dottorato attivato presso l'Università degli Studi di Messina).

Nel 2006 è stata componente della Commissione giudicatrice per il conferimento del titolo di Dottore di ricerca in il Mezzogiorno tra Europa e Mediterraneo: territorio, istituzioni e civiltà dal Medioevo all'età contemporanea - XVIII ciclo - (dottorato attivato presso l'Università degli Studi di Lecce).

Nel 2008 è stata componente della Commissione giudicatrice per il conferimento del titolo di Dottore di ricerca in Popolazione, famiglia e territorio - XX ciclo (dottorato attivato presso l'Università degli Studi di Bari) e in Storia dell'Europa mediterranea (Economia, Società, Istituzioni, secc. XVII-XIX) - rispettivamente XVI e XVIII ciclo - (dottorato attivato presso l'Università degli Studi di Messina).

Nel maggio 2009 è stata componente della Commissione giudicatrice per il conferimento del titolo di Dottore di ricerca in Storia dell'Europa mediterranea (Economia, Società, Istituzioni, secc. XVII-XIX) - XIX ciclo - (dottorato attivato presso l'Università degli Studi di Messina).

Nel giugno e nel dicembre 2010 è statacomponente della Commissione giudicatrice per il conferimento del titolo di Dottore di ricerca inSocietà, politica e culture dal tardo Medioevo all'età contemporanea - XXI e XXII ciclo - (dottorato attivato presso l'Università degli Studi "La Sapienza" di Roma).

Nell'aprile 2010 è stata componente della Commissione giudicatrice per il conferimento del titolo di Dottore di ricerca in Popolazione, famiglia e territorio (Demografia storica e storia sociale) - XXII ciclo - (dottorato attivato presso l'Università degli Studi di Bari).

Nel marzo 2011 è stata componente della Commissione giudicatrice per il conferimento del titolo di Dottore di ricerca in Culture dell'area adriatica e del Mediterraneo orientale - XXII ciclo - (dottorato attivato l'Università degli Studi "G. D'Annunzio" di Chieti - Pescara).

Nell'aprile 2011 è stata componente della Commissione giudicatrice per il conferimento del titolo di Dottore di ricerca in Storia dell'Europa mediterranea (Europa mediterranea: Istituzioni, Storia, Società e Identità) ? XXII ciclo ? e in Storia dell'Europa mediterranea (Economia, Società, Istituzioni, secc. XVII-XX) - XXIII ciclo - (dottorato attivato presso l'Università degli Studi di Messina).

Nell'aprile 2014 è stata componente della Commissione giudicatrice per il conferimento del titolo di Dottore di ricerca in Storia dell'Europa mediterranea (Economia, Società, Istituzioni, secc. XVII-XX) - XXVI ciclo - (dottorato attivato presso l'Università degli Studi di Messina).

Incarichi accademici

1978: tra i fondatori del Centro Studi "Antonio Genovesi" per la storia economica e sociale dell'Università di Salerno (direttore Prof. Augusto Placanica);

1982 - 1999: segretaria del Centro Studi "Antonio Genovesi" per la storia economica e sociale (alternandosi con Maria Rosaria Pelizzari) dell'Università di Salerno. All'interno del Centro non solo ha collaborato attivamente alla preparazione dei Convegni organizzati dal Centro medesimo - curando in particolare la pubblicazione degli Atti del Convegno di studi su Il Mezzogiorno settecentesco attraverso i catasti onciari -, dei tre «Annali», ma anche ha organizzato e coordinato, con il direttore, seminari, conferenze, presentazioni di volumi.

2009 - 2013: componente della Commissione scientifica 11 - ripartizione fondi di ricerca FARB (Università di Salerno)

2009 ad oggi: componente della Commissione Erasmus (Università di Salerno).

2011 ad oggi: componente del Comitato scientifico per le pubblicazioni - Collana di Ateneo (Università di Salerno).

Curriculum dell'attività scientifica

L'attenzione della Mafrici, indirizzata dapprima verso la storia del giornalismo in età giolittiana a Reggio Calabria e provincia (Premio "Sybaris Magna Graecia" 1978), verso i beni culturali (Premio Calabria 1978 per Beni culturali in Calabria), si è volta successivamente verso la storia dell'Europa mediterranea, con particolare riferimento alla storia socio-economica nella sua accezione territoriale, alla guerra di corsa e alla pirateria. A tali tematiche, confluite in diversi saggi e monografia, si è affiancato l'interesse per la storia politica e diplomatica (Premio "Castrovillari" 1979 per Carlo di Borbone), la storia dinastica (Premio internazionale "Valitutti" 2000 per Fascino e potere di una regina. Elisabetta Farnese) e più di recente la gender history, che si è concretizzata nelle indagini su donne e potere nel Mezzogiorno d'Italia, Napoli e i suoi rapporti diplomatici e commerciali con il Levante ottomano, l'Impero russo nei secoli XVIII-XIX. In sì vasto e complesso ambito tematico sono stati prodotti numerosi volumi e saggi, e altri sono di prossima pubblicazione o in preparazione.

Organizzazione della ricerca e promozione della cultura

anni Settanta - inizi anni Ottanta: segretaria della Deputazione di Storia Patria per la Calabria. In tale veste la Mafrici ha collaborato con varie istituzioni, organizzando e coordinando iniziative culturali, convegni e seminari.

1976: collaborazione con la Soprintendenza ai Beni ambientali, architettonici, artistici e storici della Calabria, per la catalogazione di beni storici ed artistici della Regione Calabria, e in particolare della provincia di Reggio Calabria;

1977: collaborazione con il C. N. R. per il settore archivistico nell'ambito della ricerca su Aspetti dell'architettura rurale in Calabria (secoli XVI-XIX). Contributo al recupero critico di un settore del patrimonio figurativo regionale e suo inserimento nel contesto culturale del Mezzogiorno (coordinatrice Prof. Emilia Zinzi);

1978-1986: partecipazione al seminario settennale su Il Mezzogiorno settecentesco attraverso i catasti onciari,organizzato dal Centro Studi "Antonio Genovesi";

1978: collaborazione con il Ministero della P. I. (n. 4/A), per il settore archivistico e bibliografico, nell'ambito della ricerca suL'architettura militare nell'Italia meridionale nei secoli XVI-XIX (coordinatore Prof. Eugenio Battisti;

1979: collaborazione con il C. N. R., nell'ambito di una ricerca su Il movimento sociale cattolico nelle diocesi dell'Italia meridionale durante il secolo XIX, per la schedatura dei periodici cattolici editi nelle diocesi meridionali (1860-1914);

1979-80: organizzazione e coordinamento del Convegno di studi su I beni culturali e le chiese di Calabria (Reggio Calabria, 1980);

1980-82: segretaria del Comitato scientifico del VII Congresso storico calabrese su Beni culturali di Calabria (Vibo Valentia-Mileto, 11-14 marzo 1982);

1982-84: collaborazione al Dizionario biografico del movimento cattolico in Italia,redigendo in quegli anni alcune voci;

1985- 2002: partecipazione al progetto nazionale, finalizzato all'Edizione critica di tutte le opere di Giuseppe Maria Galanti (direttore Prof. A. Placanica);

1989: coordinamento, per i professori delle scuole medie superiori di Reggio Calabria, di un seminario dell'IMES (Istituto meridionale di Storia e scienze sociali), su Metodologia e didattica della storia;

2000-2001: collaborazione alla einaudianaStoria d'Italia, e in particolare agli Annali 18. Guerra e pace, curati da Walter Barberis e pubblicati nel 2002;

2002: responsabile scientifico del Convegno internazionale di studi, Rapporti diplomatici e scambi commerciali nel Mediterraneo moderno(Fisciano, 23-24 ottobre 2002), di cui ha curato la pubblicazione degli Atti;

2006-2007: collaborazione al Dizionario biografico degli italiani, redigendo in quegli anni alcune voci;

2007-2010: responsabile di redazione dellaLettre della SIHMED (Societé Internationale des Historiens de la Méditerranée);

2008-2012: direzione, con Adriana Valerio, del progetto internazionale Donne e potere dagli Angioini all'Unità, promosso dalla Fondazione Valerio per la storia delle donne, nonché coordinamento e curatela dei volumi II, All'ombra della Corte. Donne e potere in età borbonica (1734-1860) e III, Alla Corte napoletana. Donne e potere dall'età aragonese al viceregno austriaco (1442 -1734);

2009-2010: collaborazione al Dictionnaire d'histoire de la civilisation européenne;

2012 ad oggi: componente del Comitato scientifico del Mediterranean Maritime History Network.

Partecipazione ad accademie internazionali e nazionali

1997 ad oggi: Societé Internationale des Historiens de la Méditerranée (SIHMED);

2004 ad oggi: Mediterranean Studies Association;

2004 ad oggi: Mediterranean Maritime History Network;

2008 ad oggi: International Maritime Economy History Association;

1970 ad oggi: Deputazione di Storia Patria per la Calabria;

1980 ad oggi: Società Napoletana di Storia Patria;

2000 ad oggi: Società Italiana di Studi sul secolo XVIII (SISSD);

2008 ad oggi: Società Italiana delle Storiche (SIS).

Partecipazione a convegni internazionali

1998: partecipazione al XXIV Congresso internacional de historia militar (Lisboa, 24-29 agosto 1998), con la relazione Exchanges of suffering, exchanges of civilization: Moslem and Christian in the modern Mediterranean;

1998: partecipazione al Convegno internazionale di studi su L'Europa centro- orientale e il problema turco tra Sei e Settecento,con la relazione Il Regno di Napoli la Sublime Porta tra Sei e Settecento;

1999: partecipazione al Convegno internazionale di studi Il Mezzogiorno d'Italia e il Mediterraneo nel triennio rivoluzionario. 1796-1799 (Avellino, 18-20 marzo), con la relazione Regno di Napoli e Reggenze barbaresche nel contesto mediterraneo;

2000: partecipazione al Convegno internazionale di studi La schiavitù nel Mediterraneo in età moderna (Palermo 26-30 settembre), con la relazione Meridionali schiavi di musulmani nel Mediterraneo moderno: l'abiura;

2001: partecipazione al Convegno internazionale di studi L'Italia di Carlo V. Guerra, religione e politica nel primo Cinquecento (Roma, 5-7 aprile), con la relazione Carlo V e i Turchi nel Mediterraneo. L'ultima spedizione del Barbarossa (1543-1544);

2004: partecipazione al 4° International Congress of Maritime History (Corfu, 21-27 June), con la relazione Diplomatie et commerce entre le Royaume de Naples et l'empire ottoman (siècles XVIII-XIX);

2004: partecipazione al Colloque internationalLes ports dans l'Europe méditerranéenne. Trafics et circulation images et représentations (XVI-XXI siècles) (Montpellier, 19-20 mars), con la relazione Projets commerciaux entre le Royaume de Naples et la Sublime Porte dans la seconde moitié du XVIII siècle;

2005: partecipazione all'8° Annual International Congress of the Mediterranean Studies Association (Messina, 25-28 may), con la relazione Politica mediterranea e fortificazioni costiere nell'Italia spagnola;

2005: partecipazione al Convegno internazionale di studi Il Mediterraneo nel Settecento: identità e scambi (Sassari-Alghero, 19-21 maggio), con la relazione Schiavi cristiani e musulmani nel Mediterraneo occidentale;

2006: partecipazione al 2° Mediterranean Maritime History Network Conference (Messina-Taormina, 4-7 Maggio), con la relazione Ports et lieux d'abordage calabrais entre le XVIII siècle et le XIX siècle;

2007: partecipazione al Convegno internazionale di studi Schiavitù religione e libertà nel Mediterraneo tra medioevo ed età moderna(Palermo, 21-23 maggio), con la relazionePropaganda Fide e schiavitù barbaresca: l'attività dei Cappuccini nel Maghreb tra Sei e Settecento;

2007: partecipazione al seminario internazionale di studi Il Mediterraneo delle città. Scambi, confronti, culture, rappresentazioni (Roma, 21-22 settembre), con la relazione Tra Cristianità e Islam: città mediterranee crocevia di uomini nel Sei-Settecento;

2007: partecipazione al Convegno internazionale di studi Tra Europa e Mediterraneo. Il Regno di Napoli nel sistema imperiale napoleonico (Avellino, 7-9 giugno), con la relazione Mezzogiorno d'Italia e Reggenze barbaresche tra Sette e Ottocento;

2007: partecipazione al Congresso internazionale di studi La donna e i luoghi della memoria. Le Istituzioni, la Bibbia, il Potere(Ginevra, 27-29 giugno), con la relazione Donne e potere nella Napoli borbonica;

2008: partecipazione al 5° International Congress of Maritime History, organizzato dal Greenwich Maritime Institute (Greenwich, 23-27 June), con la relazione La Calabre et la Méditerranée: trafics, marchands et ports (XVIII-XIX siècles;

2008: partecipazione al 10th International Interdisciplinary Congress of Women (Madrid, 3-9 July), con la presentazione del progetto internazionale Mujeres y poder en Nápoles de los Angevinos a la Unidad Italiana diretto da M.V. Mafrici e Adriana Valerio;

2008: partecipazione al Convegno internazionale di studi Mediterraneo e/è Mar Nero. Due mari tra età moderna e contemporanea(Procida, 26-27 settembre), con la relazione La diplomazia in azione nel Sette-Ottocento: rapporti commerciali tra la Russia e il Regno di Napoli;

2008: partecipazione al Convegno internazionale di studi Elisabetta Farnese Principessa di Parma e Regina di Spagna (Parma, 2-4 ottobre), con la relazione La politica spagnola in Italia: Elisabetta Farnese e le guerre di successione;

2009: partecipazione al 12th Annual Mediterranean Studies Congress (Cagliari, 27-30 maggio), con la relazione Calabria y Mediterráneo: mercancias, mercaderes y puertos entre el siglo XVIII y el siglo XIX;

2009: partecipazione al Convegno internazionale di studi La Calabria del viceregno spagnolo: storia, arte, architettura e urbanistica(Università della Calabria, 27-30 maggio), con la relazione L'architetto e il territorio: la politica spagnola in Calabria;

2009: partecipazione all'International Summer School, Mediterraneo. Sulle rotte dei relitti e dei linguaggi del mare (Cattolica, 1-6 giugno), con la relazione Diplomazia e commerci tra Regno di Napoli, Levante ottomano e Mar Nero nel Settecento;

2010: partecipazione al Convegno internazionale della Società Italiana delle Storiche su Nuove frontiere della storia di genere (Napoli, 28-30 gennaio), con un panel, dalla stessa coordinato, su Donne e potere nel Mezzogiorno d'Italia tra età moderna e contemporanea;

2010: partecipazione al Mediterranean Maritime History Network (Izmir, Turkey, 5-7 May), con un panel, dalla stessa coordinato, suThe Italian States and the Levant from the sixteenth to the nineteenth Centuries. La Mafrici ha presentato una relazione su Diplomazia e commerci tra il Regno di Napoli e l'Impero russo nel secolo XVIII;

2010: partecipazione al Convegno internazionale Una figlia di Francia in Italia. Parma 1749-1759 (Parma, 15-17 settembre), con la relazione su Filippo di Borbone principe consorte?

2011: partecipazione al Convegno internazionale La diplomazia tra politica, economia, religione (Arezzo, 21-22 gennaio), con la relazione Le relazioni diplomatiche e commerciali tra il Regno di Napoli e l'Impero russo nel secolo dei Lumi;

2011: partecipazione al 14th Annual Congress of the Mediterranean Studies Association(Corfou, 25-28 May), con un panel, dalla stessa coordinato, su Towards the Eastern Mediterranean: politics, trade and ideas (18th-19thCenturies). La Mafrici ha presentato una relazione su Naples, Sicile et Russie: les relations diplomatiques et commerciales (1806-1815);

2011: partecipazione al II Encontro O mar. Patrimonios, usos e representaçoës (Porto, 20-22 Octubre), con la relazione Naples, Sicile et Russie: les échanges commerciaux (1806-1815);

2011: partecipazione al Convegno internazionale di studi su La Corte de los Borbones. Crisis del modelo cortesano (Madrid, 14-16 dicembre), con la relazione Felipe de Borbón, el ducado de Parma y la Corte de Madrid;

2012: partecipazione al 15th Annual Congress of the Mediterranean Studies Association (Pula, 30 May-2 June), con un panel, dalla stessa coordinato, su Powers and Boundaries in the Mediterranean: Politics, Diplomacy and Ideas(18th-19th Centuries). La Mafrici ha presentato la relazione A Boundary Line Speace between Political Changes and Identities: the Kingdom of the Two Sicilies (18th-19th Centuries);

2012: partecipazione al 6th InternationalCongress of Maritime History (Ghent, 2-6 July), con un panel, dalla stessa coordinato, su In and around the Mediterranean Sea: politics, trade, ideas (18th-19th Centuries). La Mafrici ha presentato la relazione Caroline Bonaparte, Napoleón et le Royaume de Naples (1808-1815);

2012: partecipazione al First International Congress of Eurasian Maritime History (Istanbul, Turkey, November 5-8), con la relazione The Kingdom of Naples and the Ottoman Empire during the Napoleonic era: Diplomatic and trade relations;

2012: partecipazione al Convegno di studiRoccella e il Sovrano Militare Ordine di Malta(Roccella Jonica, 15-16 dicembre), con la relazione L'Ordine di Malta e la Calabria;

2013: partecipazione al Congresso internazionale di studi della Società Italiana delle Storiche (Padova-Venezia, 14-16 febbraio), con un panel, dalla stessa coordinato, su Potere, politica, economia nel lungo Ottocento: regine e istitutrici, imprenditrici e brigantesse. La Mafrici ha presentato la relazione Tra Austria e Francia: Carolina Bonaparte regina di Napoli;

2013: partecipazione alla Fiera del Libro di Torino (18 maggio), per la presentazione del Codice Romano Carratelli. La Mafrici ha presentato la relazione Il sistema difensivo nel periodo spagnolo. La Calabria nel Codice Romano Carratelli;

2013: partecipazione al Congresso internazionale di Storia urbana Visibile invisibile. Percepire la città tra descrizioni e omissioni(Catania, 12-14 settembre), con la relazione Porti franchi e compagnie di commercio meridionali nelle riflessioni degli economisti napoletani del Settecento;

2013: partecipazione al 16th Annual Congress of the Mediterranean Studies Association(Terceira, Azores, May 29 maggio-June 1), con la relazione The Russian-Neapolitan treaty and the commercial relations between two States (1787-1806);

2013: partecipazione al Piri Reis and Turkish Maritime History Symposium (Istanbul, Turkey, September 26-29), con la relazione The Turks in the Mediterranean: the Expedition of Hayreddin Barbarossa (1543-1544);

2013: partecipazione alla VIII Edizione della Summer School L'impresa culturale nel Mediterraneo, dedicata a Storici e Mediterraneo oggi (Procida, 30 settembre - 6 ottobre).

2014: partecipazione all'Annual Meeting dellaRenaissance Society of America (New York, March 27-29), con la relazione Turks and Barbary Pirates in the Mediterranean: the defence policy of the Kingdom of Naples under Spanish Rule;

2014: partecipazione al 4th Mediterranean Maritime History Network (Barcelona, May 7-9), con la relazione May 7-9), con la relazione The Knights of Malta, the Mediterranean Sea, the Turkish (XVI-XVII Century);

2014: partecipazione al 17th Annual Congress of the Mediterranean Studies Association(Malaga-Marbella, May 28-31), con la relazioneDiplomacy and trade between Naples and Constantinople (1803-1804);

2014: partecipazione al II International Congress of Eurasian Maritime History (St. Petersburg, July 23-26), con la relazione Trade exchanges among the Kingdom of Naples, Sicily and the Russian Empire (1808-1815).

Partecipazione a convegni nazionali

1977: partecipazione al VI Congresso storico calabrese La Calabria dalle riforme alla restaurazione (Catanzaro, 29 ottobre-1° novembre), con la relazione Il progetto Mori: contributo alla storia urbana di Reggio Calabria nel tardo Settecento;

1980: partecipazione al Convegno di studiFrancesco Saverio Salfi un calabrese per l'Europa(Cosenza, 23-24 febbraio), con la relazione Note alla biografia salfiana di A. M. Renzi;.

1982: partecipazione al convegno di studiL'emigrazione calabrese dall'Unità ad oggi(Polistena-Rogliano, 6-8 dicembre), con la relazione La polemica sull'emigrazione nella provincia reggina attraverso la stampa periodica locale;

1984: partecipazione al Convegno di studi Il Mezzogiorno settecentesco attraverso i catasti onciari, II, Territorio e società, con le relazioni La Calabria e le sue strutture socio-demografiche e Reggio Calabria ed il suo tessuto urbanistico: dal borgo marinaro alla città degli "ottimati";

1984: partecipazione al Convegno di studiSalerno e il Principato Citra nell'età moderna (secoli XVI-XIX) (Salerno, Castiglione del Genovesi, Pellezzano, 5-7 dicembre), con la relazione Tra pirati e corsari: l'organizzazione difensiva del Principato Citra nell'età viceregnale;

1993: partecipazione al Convegno di studiChiesa e società nel Mezzogiorno moderno e contemporaneo (Fisciano, 12-13 novembre), con la relazione Fede cristiana e schiavitù barbaresca (secoli XVI-XVIII);

1997: partecipazione al Convegno di storia militare Aspetti ed attualità del potere marittimo in Mediterraneo nei secoli XII-XVI (Napoli, 27-29 ottobre), con la relazione Navi e pirati: la difesa del Regno di Napoli nel secolo XVI);

1998: partecipazione al Convegno di studiLa costa di Amalfi nel secolo XVII (Amalfi, 1-4 aprile), con la relazione Pirateria e difesa della costa amalfitana;

1999: partecipazione al Convegno di studiLe città del Mezzogiorno tra XVI e XIX secolo(Maiori, 27-29 maggio), con la relazione Giuseppe I di Portogallo e Ferdinando IV di Borbone: due politiche per la ricostruzione;

1999: partecipazione al Convegno di studiNovantanove in idea. Linguaggi miti memorie(Salerno-Amalfi 15-18 dicembre), con la relazioneLa "lingua di Scilla ululante". La costruzione del mito negativo dei Ruffo di Scilla e del cardinale Fabrizio;

2005: partecipazione al Convegno di studiVita quotidiana, coscienza religiosa e sensibilità civile nel Mezzogiorno continentale tra Sette e Ottocento (Lecce, 10-11 ottobre), con la relazioneIl Mezzogiorno d'Italia nelle Gazzette napoletanedi Bartolomeo Intieri;

2006: partecipazione al Convegno di studiClassi dirigenti locali e istituzioni ecclesiastiche in Italia dall'Ancien Régime al 1830. Resistenze e rinnovamento (Messina, 25-27 settembre), con la relazione Chiesa e patrimonio ecclesiastico nelle riflessioni dell'economista meridionale Giuseppe M. Galanti;

2007: partecipazione al Convegno di studiIl Mezzogiorno d'Italia in età napoleonica(Potenza, 7-9 maggio), con la relazione Dalla capitale alle province: giacobinismo e repubblicanizzazione nella Calabria reggina;

2007: partecipazione al Convegno di studiGustavo Valente: storia e storiografia della Calabria moderna (Isola Capo Rizzuto, 7 dicembre), con la relazione Gustavo Valente, il Mediterraneo, la pirateria;

2007: partecipazione al Convegno di studiDal Molise all'Europa. Giuseppe Maria Galanti protagonista della cultura illuministica e delle riforme tra Settecento e Ottocento (Campobasso, 11-12 dicembre) con la relazione Galanti e l'Italia;

2008: partecipazione alle Giornate di StudioFamiglia, infanzia e forme di assistenza nel passato (Bari, 18-19 dicembre), con la relazioneTra pensiero economico e letteratura di viaggio: il pauperismo a Napoli nel secolo XVIII;

2010: partecipazione al Convegno di studi I centri storici calabresi: politica, territorio, società(Reggio Calabria, 30-31 ottobre), con la relazioneSquillace nel Sei-Settecento;

2011: partecipazione al Convegno di studiSan Lucido tra invasioni turchesche e difesa militare (San Lucido, 3 settembre), con la relazione Regno di Napoli e la pirateria in età moderna.

La Mafrici collabora a varie riviste nazionali («Rivista Storica Italiana», «Mediterranea»,«Incontri Mediterranei», «Annali di storia moderna e contemporanea») e meridionali («Rivista Storica Calabrese», «Rassegna Storica Salernitana»).

LINGUE CONOSCIUTE: francese, spagnolo, inglese.

MIRELLA VERA MAFRICI

ELENCO DELLE PUBBLICAZIONI

a) VOLUMI A STAMPA

1) Il giornalismo a Reggio Calabria e provincia nel periodo giolittiano: contributo ad una indagine storiografica della stampa calabrese dal 1895 al primo conflitto mondiale, in Giornalismo in Calabria tra Ottocento e Novecento (1895-1915). Atti del Convegno di studi (Cosenza, 21-22 ottobre 1978), a cura della Sezione Studi "Carlo de Cardona", Fasano editore, Cosenza 1981, pp. 39-241;

2) Calabria Ulteriore (1266-1860), in Storia del Mezzogiorno, VII, Le province, direttori G. Galasso-R. Romeo, Edizioni del Sole, Roma 1989, pp. 95-237;

3) Mezzogiorno e pirateria nell'età moderna (secoli XVI-XVIII), Pubblicazioni dell'Università degli Studi di Salerno (Sezione Studi storici, 7), ESI, Napoli 1995, pp. 350;

4) Il re delle speranze. Carlo di Borbone da Madrid a Napoli, Pubblicazioni dell'Università degli Studi di Salerno (Sezione Studi storici, 9), ESI, Napoli 1998, pp. 290;

5) Fascino e potere di una regina. Elisabetta Farnese sulla scena europea (1715-1759), Avagliano, Cava de' Tirreni 1999, pp. 187;

6) G. M. GALANTI, Scritti sull'Italia moderna, a cura di M. Mafrici, Di Mauro, Cava de' Tirreni 2003, pp. 710.

b) CURATELE

7) M. MAFRICI (a cura di), Il Mezzogiorno settecentesco attraverso i catasti onciari, II,Territorio e società. Atti del Convegno di studi (Salerno, 10-12 aprile 1984), Centro Studi "A. Genovesi" per la storia economica e sociale, Pubblicazioni dell'Università degli Studi di Salerno, ESI, Napoli 1986, pp. 637. La Mafrici ha redatto il diario dei lavori, pp. 9-33, e i seguenti saggi: a) La Calabria e le sue strutture socio-demografiche, pp. 131-160; b) Reggio Calabria ed il suo tessuto urbanistico: dal borgo marinaro alla città degli "ottimati", pp. 677-696;

8) A. PLACANICA, Saggi, a cura di Mirella Mafrici e Sebastiano Martelli, Rubbettino, Soveria Mannelli 2005, tomi 3, pp. 1450 circa, in corso di pubblicazione (si allega attestato dell'Editore Rubbettino, dal quale risulta che i tre tomi sono in pubblicazione). La Mafrici è autrice, nel vol. I, dell'introduzione (con S. Martelli), pp. 6-7; nel vol. III, del saggio Augusto Placanica: l'uomo e l'intellettuale, pp. 489-508, e dellaBibliografia di Augusto Placanica, pp. 509-529;

9) M. MAFRICI (a cura di), Rapporti diplomatici e scambi commerciali nel Mediterraneo moderno. Atti del convegno internazionale di studi (Fisciano, 23-24 ottobre 2002), Rubbettino, Soveria Mannelli 2005, pp. 560 circa. Oltre all'introduzione, pp. 7-11, la Mafrici è autrice del saggio Diplomazia e commerci tra il Regno di Napoli e la Sublime Porta: Guglielmo Maurizio Ludolf (1747-1789), pp. 151-172.

10) M. MAFRICI - M.R. PELIZZARI (a cura di),Un illuminista ritrovato: Giuseppe Maria Galanti, Laveglia, Salerno, 2006, pp. 350 circa. Oltre alla prefazione, pp. 7-18, scritta dalle due curatrici, la Mafrici è autrice del saggio, Galanti e l'Italia tra tardo Settecento e inizi Ottocento, pp. 261 - 297.

11) M. MAFRICI - M.R. PELIZZARI (a cura di),Tra res e imago. In memoria di Augusto Placanica, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2008, tomi 2, 1300 circa. Oltre alla prefazione, pp. 5-17, alla Bibliografia di Placanica, pp. 1113-1119, scritte dalle due curatrici, la Mafrici è autrice del saggio, Il Turco e l'immaginario collettivo nel Mezzogiorno moderno, pp. 781-813.

12) M. MAFRICI (a cura di), All'ombra della Corte. Donne e potere nella Napoli borbonica (1734-1860), Fridericiana Editrice Universitaria, Napoli 2010, pp. 283. Oltre all'Introduzione, pp. 1-8, la Mafrici è autrice dei saggi su Una principessa sassone sui troni delle Due Sicilie e di Spagna: Maria Amalia Wettin, pp. 31-49, su Un'austriaca alla Corte napoletana: Maria Carolina d'Asburgo-Lorena, pp. 50-82, e su Una«parvenue» sul trono napoletano: Carolina Bonaparte, pp. 111-132, nonché delle Fonti e bibliografia, pp. 245-267.

13) M. MAFRICI (a cura di), Alla Corte napoletana. Donne e potere dall'età aragonese al viceregno austriaco (1442-1734), Fridericiana Editrice Universitaria, Napoli 2012. Oltre all' Introduzione, pp. 1-13, la Mafrici è autrice del saggio Donne e potere tra la Catalogna e Napoli. Simbolo, rituale e cerimonia, con María de los Ángeles Pérez Samper, pp. 245-267 (in particolare la Mafrici è autrice dei paragrafi sulle viceregine, pp. 246-250, sulle dame, le feste, il potere, sul potere e devozione, pp. 252-258, nonché delle Fonti e bibliografia, pp. 297-323;.

14) M. MAFRICI, C. VASSALLO (a cura di),Sguardi mediterranei tra Italia e Levante (XVII-XIX secolo), Malta University Press, Malta 2012. Oltre all'Introduzione, pp. XI-XVII, la Mafrici è autrice del saggioDiplomazia e commerci tra il Regno di Napoli e l'Impero russo nel secolo XVIII, pp. 69-82;

15) L. MASCILLI MIGLIORNI, M. MAFRICI (a cura di), Mediterraneo e/è Mar Nero. Due mari tra età moderna e contemporanea, Esi, Napoli 2011. Oltre all'Introduzione, pp. IX-XIII, la Mafrici è autrice del saggio La diplomazia in azione nel Sette-Ottocento: rapporti diplomatici tra la Russia e il Regno di Napoli, pp. 31-54.

c) SAGGI EDITI IN ATTI DI CONVEGNI INTERNAZIONALI

16) I meridionali schiavi dei Turchi e l'azione dei Cappuccini, in I frati minori Cappuccini in Basilicata e nel Salernitano tra ‘500 e ‘600.Atti del Convegno internazionale di studi (Salerno, 21-23 marzo 1998), a cura di Vincenzo Criscuolo, Istituto storico dei Cappuccini, Roma 1999, pp. 287-305;

17) Exchanges of suffering, exchanges of civilization: Moslem and Christian in the modern Mediterranean, in A guerra e o encontro de civilizaçöes a partir do século XVI. Actas do XXIV Congresso internacional de historia militar (Lisboa, 24-29 agosto 1998), Lisboa 1999 (si allega traduzione dattiloscritta in lingua italiana), pp. 643-655;

18) Il Regno di Napoli e la Sublime Porta tra Sei e Settecento, in L'Europa centro-

orientale e il problema turco tra Sei e Settecento. Atti del Convegno internazionale di studi (Viterbo, 23-25 novembre 1998), a cura di Gaetano Platania, Sette Città, Viterbo 2000, pp. 253-279;

19) Regno di Napoli e Reggenze barbaresche nel contesto mediterraneo, in Il Mezzogiorno d'Italia e il Mediterraneo nel triennio rivoluzionario. 1796-1799. Atti del Convegno internazionale di studi (Avellino, 18-20 marzo 1999), a cura di Francesco Barra, Edizioni del Centro Dorso, Avellino 2001, pp. 97-114;

20) Meridionali schiavi di musulmani nel Mediterraneo moderno: l'abiura, in Schiavi, corsari, rinnegati. Atti del Convegno internazionale di studi La schiavitù nel Mediterraneo in età moderna (Palermo 26-30 settembre 2000), in «Nuove Effemeridi», a cura di Giovanna Fiume, XIV, n. 54, 2001/II, pp. 125-136;

21) Carlo V e i Turchi nel Mediterraneo. L'ultima spedizione del Barbarossa (1543-1544), in L'Italia di Carlo V. Guerra, religione e politica nel primo Cinquecento. Atti del Convegno internazionale di studi (Roma, 5-7 aprile 2001), a cura di Francesca Cantù e Maria Antonietta Visceglia, Viella, Roma, 2003, pp. 639-657;

22) Diplomatie et commerce entre le Royaume de Naples et l'empire ottoman (siècles XVIII-XIX), in 4° International Congress of Maritime History (Corfu, 21-27 June 2004), a cura di Gelina Harlaftis, Corfù 2005, CD-ROM;

23) Projets commerciaux entre le Royaume de Naples et la Sublime Porte dans la seconde moitié du XVIII siècle, in Les ports dans l'Europe méditerranéenne. Trafics et circulation images et représentations (XVI - XXI siècles). Actes du Colloque international en hommage à Louis Dermigny (Montpellier, 19-20 mars 2004), publiés par L. Dumond, S. Durand et J. Thomas, Presses Universitaires de la Méditerranée, Montpellier 2007, pp. 313 - 328;

24) Politica mediterranea e fortificazioni costiere nell'Italia spagnola, in Sicily, Europe and the Mediterranean, 8° Annual International Congress of the Mediterranean Studies Association (Messina, 25 - 28 may 2005), in corso di pubblicazione;

25) Schiavi cristiani e musulmani nel Mediterraneo occidentale, in Il Mediterraneo nel Settecento: identità e scambi, Atti del Convegno internazionale di studi (Sassari-Alghero, 19-21 maggio 2005), in corso di pubblicazione;

26) Ports et lieux d'abordage calabrais entre le XVIII siècle et le XIX siècle, in Making waves in the Mediterranean, 2° Mediterranean Maritime History Network Conference (Messina-Taormina, 4-7 Maggio 2006), a cura di Michela D'Angelo, Gelina Harlaftis, Carmel Vassallo, Istituto di Studi Storici Salvemini, Messina 2010, pp. 233-250;

27) Propaganda Fide e schiavitù barbaresca: l'attività dei Cappuccini nel Maghreb tra Sei e Settecento, in Atti del Convegno internazionale di studi Schiavitù religione e libertà nel Mediterraneo tra medioevo ed età moderna (Palermo, 21-23 maggio 2007), a cura di G. Fiume, Pellegrini, Cosenza 2008, pp. 114-128;

28) Tra Cristianità e Islam: città mediterranee crocevia di uomini nel Sei-Settecento, in Il Mediterraneo delle città. Scambi, confronti, culture, rappresentazioni, Atti del seminario internazionale di studi (Roma, 21-22 settembre 2007), a cura di F. Salvatori, Viella, Roma 2008, pp. 55-82.

29) La politica spagnola in Italia: Elisabetta Farnese e le guerre di successione, inElisabetta Farnese principessa di Parma e regina di Spagna, Atti del Convegno internazionale di studi (Parma, 2-4 ottobre 2008), a cura di G. Fragnito, Viella, Parma 2009, pp. 267-285;

30) Mezzogiorno d'Italia e Reggenze barbaresche tra Sette e Ottocento, in Atti del Convegno internazionale di studi Tra Europa e Mediterraneo. Il Regno di Napoli nel sistema imperiale napoleonico (Avellino, 7-9 giugno 2007), in corso di pubblicazione;

31) Calabria e Mediterraneo: merci, mercanti e porti tra il XVIII e il XIX secolo, in O. SCHENA - L. GALLINARI (a cura di),Sardinia. A mediterranean Crossroads, 12th Annual Mediterranean Studies Congress (Cagliari, 27-30 maggio 2009), in «RIME - Rivista dell'Istituto di Storia dell'Europa Mediterranea», 4, giugno 2010, pp. 451-460;

32) Schiavi cristiani e musulmani nel Mediterraneo occidentale, in Il Mediterraneo nel Settecento. Identità e scambi, Atti del Convegno internazionale di studi (Sassari-Alghero, 19-21 maggio 2005), a cura di P. Sanna, in «Studi Settecenteschi», 29-20, 2009-2010, pp. 99-120;

33) Da una città all'altra del Mediterraneo. Cristiani e musulmani nel XVII e XVIII secolo, in Il Mediterraneo delle città, Atti del Convegno internazionale di studi (Catania, 3-4 novembre 2008), a cura di E. Iachello, P. Militello, Franco Angeli, Milano 2011, pp. 296-306;

34) Le relazioni diplomatiche e commerciali tra il Regno di Napoli e l'Impero russo nel secolo dei Lumi, in Sulla diplomazia in età moderna. Politica, economia e religione, Atti del Convegno internazionale di studi (Arezzo, 21-22 gennaio 2011), a cura di R. Sabbatini, P. Volpini, Franco Angeli, Milano 2011, pp. 219-239;

35) Felipe de Borbón, el ducado de Parma y la corte de Madrid, in La Corte de los Borbones: Crisis del modelo cortesano,coord. J. Martínez Millán, M. Camarero Bullón, M. Luzzi Traficante, II, Ediciones Polifemo, Madrid 2013, pp. 1377-1395;

36) The Kingdom of Naples and the Ottoman Empire during the Napoleonic era: diplomatic and trade relations, in Seapower, technology and trade. Studies in Turkish Maritime History, ed. D. Couto, F. Gunergun, M. P. Pedani, Piri Reis University Publications, Istanbul 2014, pp. 289-293.

d) SAGGI EDITI IN ATTI DI CONVEGNI NAZIONALI

37) Il progetto Mori: contributo alla storia urbana di Reggio Calabria nel tardo Settecento, in La Calabria dalle riforme alla restaurazione. Atti del VI° Congresso storico calabrese (Catanzaro, 29 ottobre-1° novembre 1977), a cura di Augusto Placanica e Antonio Carvello, Società editrice meridionale, Salerno-Catanzaro 1981, pp. 371-405;

38) Note alla biografia salfiana di A. M. Renzi,in Francesco Saverio Salfi un calabrese per l'Europa. Atti del Convegno di studi (Cosenza, 23-24 febbraio 1980), a cura di Pasquale Alberto De Lisio, SEN, Napoli 1981, pp. 79-105;

39) La polemica sull'emigrazione nella provincia reggina attraverso la stampa periodica locale, in L'emigrazione calabrese dall'Unità ad oggi. Atti del 2° Convegno di studio (Polistena- Rogliano, 6-8 dicembre 1980), a cura di Pietro Borzomati, Centro Studi Emigrazione, Roma 1982, pp. 89-113;

40) Tra pirati e corsari: l'organizzazione difensiva del Principato Citra nell'età viceregnale, in Salerno e il Principato Citra nell'età moderna (secoli XVI-XIX). Atti del Convegno di studi (Salerno, Castiglione del Genovesi, Pellezzano, 5-7 dicembre 1984), a cura di Francesco Sofia, Centro Studi "A. Genovesi" per la storia economica e sociale, Pubblicazioni dell'Università degli Studi di Salerno, ESI, Napoli 1987, pp. 351-390;

41) Fede cristiana e schiavitù barbaresca (secoli XVI-XVIII), in Chiesa e società nel Mezzogiorno moderno e contemporaneo.Atti del Convegno di studi (Fisciano, 12-13 novembre 1993), a cura di Antonio Cestaro, Pubblicazioni dell'Università degli

Studi di Salerno, ESI, Napoli 1995, pp. 157-197;

42) Navi e pirati: la difesa del Regno di Napoli nel secolo XVI), in Aspetti ed attualità del potere marittimo in Mediterraneo nei secoli XII-XVI. Atti del Convegno di storia militare (Napoli, 27-29 ottobre 1997), a cura di Paolo Alberini, Stabilimento Grafico Militare, Roma 1999, pp. 383-396;

43) Tra Giuseppe I di Portogallo e Ferdinando IV di Borbone: due politiche per la ricostruzione, in Le città del Mezzogiorno tra XVI e XIX secolo. Atti del Convegno di studi (Maiori, 27-29 maggio 1999), a cura di Aurelio Musi, ESI, Napoli 2000, pp. 213-235;

44) La "lingua di Scilla ululante". La costruzione del mito negativo dei Ruffo di Scilla e del cardinale Fabrizio, inNovantanove in idea. Linguaggi miti memorie. Atti del Convegno di studi (Salerno-Amalfi 15-18 dicembre 1999), a cura di Augusto Placanica e Maria Rosaria Pelizzari, ESI, Napoli 2002, pp. 455-480;

45) Pirateria e difesa della costa amalfitana,in La costa di Amalfi nel secolo XVII. Atti del Convegno di studi (Amalfi, 1-4 aprile 1998), I, Centro di Cultura e storia amalfitana, Amalfi 2003, pp. 129-156;

46) Il Mezzogiorno d'Italia nelle Gazzette napoletane di Bartolomeo Intieri, in Vita quotidiana, coscienza religiosa e sensibilità civile nel Mezzogiorno continetale tra Sette e Ottocento, Atti del Convegno di studi (Lecce, 10-11 ottobre 2005), a cura di Francesco Gaudioso, Congedo, Lecce 2006, pp. 7-37;

47) Squillace nel Sei-Settecento, in I centri storici calabresi: politica, territorio, società,Atti del Convegno di studi (Reggio Calabria, 30-31 ottobre), Editrice Il Coscile, Castrovillari 2010, pp. 66-88;

48) Dalla capitale alle province: giacobinismo e repubblicanizzazione nella Calabria reggina, in Il Mezzogiorno d'Italia in età napoleonica.Atti del Convegno di studi (Potenza, 7-9 maggio 2007), a cura di B. Pellegrino, II, Congedo, Galatina 2011, pp. 539-559;

49) Gustavo Valente, il Mediterraneo, la pirateria, in Gustavo Valente: storia e storiografia della Calabria moderna. Atti del Convegno di studi (Isola Capo Rizzuto, 7 dicembre 2007), in pubblicazione;

e) SAGGI IN VOLUMI E RIVISTE

50) Il complesso conventuale di San Domenico in Soriano Calabro: vicende storico -costruttive, in Studi di storia sociale e religiosa. Scritti in onore di Gabriele De Rosa, Ferraro editore, Napoli 1980, pp. 1167-1187;

51) Il sistema difensivo calabrese nell'età viceregnale, in «Rivista storica calabrese», I (1980), nn. 1-2, pp. 29-52 e nn. 3-4, pp. 271-302;

52) Documenti della catastazione onciaria negli archivi di stato del Mezzogiorno, in Il Mezzogiorno settecentesco attraverso i catasti onciari. Aspetti e problemi della catastazione borbonica (Atti del seminario di studi, 1979-1983), Centro Studi "A. Genovesi" per la storia economica e sociale, Pubblicazioni dell'Università degli Studi di Salerno, a cura di Augusto Placanica, ESI, Napoli 1983, pp. 325-347;

53) Giovanni Italo Greco, Antonino Mantica, Tommaso Polistina, in Dizionario del movimento cattolico in Italia (1860-1980),III, 1 (A-L) e 2 (M-Z), Le figure rappresentative, Marietti, Casale Monferrato 1984, pp. 433-434 e pp. 501-502, 677-678;

54) La difesa delle coste meridionali nei secoli XVI-XVII: tecnici e tecnologie, in «Annali» del Centro Studi "A. Genovesi" per la storia economica e sociale (Pubblicazioni dell'Università degli Studi di Salerno, I (1988), a cura di Augusto Placanica, ESI, Napoli 1989, pp. 31-106;

55) Dorotea Sofia di Neoburgo: primi appunti sulla sua corrispondenza, in «Aurea

Parma», LXXIV (1990), n. 1, pp. 3-14;

56) La politica napoletana in difesa delle coste (secoli XVI-XVII), in «Annali» del Centro Studi "A. Genovesi" per la storia economica e sociale (Pubblicazioni dell'Università degli Studi di Salerno, II (1989-1990), a cura di Augusto Placanica, ESI, Napoli 1994, pp. 253-324;

57) L'antica angoscia delle coste calabresi: la pirateria turca e barbaresca tra Cinquecento e Settecento, in Storia della Calabria, v. III, t. II, a cura di Augusto Placanica, Gangemi editore, Roma-Reggio Calabria 1997, pp. 313-347;

58) La difesa del Regno di Napoli agli esordi della dinastia borbonica (Parma 1733-Napoli 1734), in «Annali» del Centro Studi "A. Genovesi" per la storia economica e sociale (Pubblicazioni dell'Università degli Studi di Salerno, III (1991-1998), a cura di Augusto Placanica, ESI, Napoli 1999, pp. 43-91;

59) L'assedio della Mezzaluna, in Storia di Salerno, a cura di Augusto Placanica, II, Sellino, Avellino 2001, pp. 173-184;

60) Mari, pirati, fortificazioni costiere, in P. BEVILACQUA, Storie regionali. Storia della Calabria, vol. 3, Laterza, Roma- Bari 2001, pp. 37-57.

61) Elisabetta Farnese nella politica europea del XVIII secolo, in G. MOTTA, Regine e sovrane. Il potere, la politica, la vita privata,Franco Angeli, Milano 2002, pp. 113-128;

62) La Calabria, il Regno di Napoli, il contesto europeo, in Storia della Calabria. La Calabria nel Rinascimento, nel regno e nel viceregno,a cura di Simonetta Valtieri, Gangemi, Roma-Reggio Calabria 2002, pp. 329-352;

63) I mari del Mezzogiorno d'Italia tra cristiani e musulmani, in Storia d'Italia [Annali 18. Guerra e pace], a cura di Walter Barberis, Einaudi, Torino 2002, pp. 71-121;

64) Una principessa francese in Italia: Luisa Elisabetta di Borbone, duchessa di Parma e Piacenza, in Collage. Studi in memoria di Franca Caldari Bevilacqua, a cura di Gisella Maiello e Rita Stajano, Oèdipus, Salerno-Milano 2002, pp. 493-514;

65) Augusto Placanica: percorso storiografico di un intellettuale meridionale, in «Annali di storia moderna e contemporanea», X, 2004, 10, pp. 579-589;

66) Maria Amalia Wettin, una principessa sassone regina delle Sicilie e di Spagna, in«Annali di storia moderna e contemporanea», X, 2004, 10, pp. 269-284.

67) Chiesa e Stato a Reggio Calabria tra Seicento e Settecento: Giovanni Andrea Monreal e il balzello sulla seta, in Natura e società. Studi in memoria di Augusto Placanica, a cura di Piero Bevilacqua e Pietro Tino, Donzelli, Roma 2005, pp. 287 - 298;

68) Dalla Croce alla Mezzaluna: rinnegati meridionali nell'universo barbaresco (secoli XVI-XVIII), in Studi in memoria di Alberto Tenenti, a cura di Pierroberto Scaramella, Bibliopolis, Napoli 2005, pp. 479-512;

69) Una nouvelle cuisine alla corte spagnola nella prima metà del Settecento, in G. MOTTA, Il tempo, la storia, il cibo, Periferia, Cosenza 2005, pp. 150-159, e riedito in«Caiete de antropologie istorica», V, 2006, n. 1-2, pp. 251-257;

70) Il Mezzogiorno d'Italia e il mare: problemi difensivi nel Settecento, in R. CANCILA (a cura di), Mediterraneo in armi (secc. XV-XVIII), in «Mediterranea. Ricerche storiche», 4, 2007, t. II, pp. 637-663.

71) I medici di corte tra vecchia e nuova scienza. Al servizio dei Borbone di Parma e del Regno delle due Sicilie (secolo XVIII), in G. MOTTA, "In bona salute de animo e de corpo". Malati, medici e guaritori nel divenire della storia, Franco Angeli, Milano 2007, pp. 152-167;

72) Il Regno di Napoli e la Sublime Porta tra la fine del Settecento e il Decennio napoleonico, in "Incontri Mediterranei", a. VIII, 2007, n. 2, fasc. 16, pp. 209-217;

73) La Napoli settecentesca nelle impressioni di Onofrio Galeota, in Studi di storia in memoria di Gabriele de Rosa, a cura di Luigi Rossi, Plectica, Salerno 2012, pp. 449-464;

74) Louise Élisabeth de Bourbon 1727-1759. Dalla Corte di Versailles alla Corte di Parma e Piacenza, in Le signore dei signori della storia, a cura di Annamaria Laserra, Franco Angeli, Milano 2013, pp. 213-130;

75) Tra diplomazia e commerci: il Regno di Napoli e l'Impero russo nel secolo XVIII, inEuropa e Mediterraneo. Politica, istituzioni e società. Studi e ricerche in onore di Bruno Anatra, a cura di Giovanni Murgia e Gianfranco Tore, Franco Angeli, Milano 2013, pp. 316-327.

f) RECENSIONI

76) G. M. GALANTI, Giornale di viaggio in Calabria (1792) seguito dalle relazioni e memorie scritte nell'occasione, a cura di Augusto Placanica, in «Rivista Storica Calabrese», III, 1982, nn. 3-4, pp. 460-465;

77) G. MOTTA, Mercanti e viaggiatori per le vie del mondo, in «Rassegna Storica Salernitana», XVIII, 2, dicembre 2001, n. 36, pp. 290-294;

78) G. CARIDI, Essere re e non essere re. Carlo di Borbone a Napoli e le attese deluse (1734 - 1738), in «Rivista Storica Italiana», CXX, 2008, n. 1, pp. 412-417;

79) G. RESTIFO, I porti della peste. Epidemie mediterranee tra Sette e Ottocento, in«Rivista Storica Italiana», CXX, 2008, n. 1, pp. 426-430.

Prof.ssa Mirella Vera Mafrici



Pubblicato il 20/9/2014 alle 12.55 nella rubrica Comitato Scientifico.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web