Blog: http://ciscalabria.ilcannocchiale.it

Essere donna, essere sorella nel mondo classico

Essere donna, essere sorella nel mondo classico

postato da Stefano [07/02/2014 01:43]
foto

Nella sala Biblioteca della Provincia di Reggio Calabria, nel contesto del secondo ciclo del progetto "Quattro passi ... nel mondo antico" diretto da Maria Quattrone, si è tenuto il secondo incontro "O luce magis dilecta sorori ...." - Essere donna, essere sorella nel mondo classico. Dopo il saluto di Loreley Rosita Borruto, presidente del Cis della Calabria, ha introdotto i lavori Maria Quattrone, già Dirigente Scolastico del Liceo Classico "T. Campanella" di Reggio Calabria, componente del Comitato Scientifico del Cis della Calabria. Sul tema della donna e dell'universo femminile nel mondo classico ha relazionato Annaida Cammarata, già docente di Latino e Greco presso il Liceo Classico "T. Campanella" di Reggio Calabria. La relatrice, avvalendosi di esempi tratti da classici greci e latini, ha sviluppato dell'esser donna l'aspetto piuttosto inedito del rapporto di sorellanza nelle sue variegate manifestazioni, simili, per alcuni versi, quelle di ieri a quelle di oggi. Dalla relazione della prof.ssa Cammarata è emersa l'attualità, anzi, l'universalità dei messaggi provenienti dal mondo latino e greco. Durante l'incontro le attrici professioniste Teresa Timpano e Francesca Lazzaro sono state le voci che hanno interpretato i brani di riferimento dei classici in traduzione. Maria Stella Nastri e Ludowika Tripodi hanno eseguito al flauto brevi intermezzi musicali e hanno accompagnato alcune recitazioni con un commento musicale.

 

 

Ludowika Tripodi - Maria Stella Nastri - Loreley Rosita Borruto - Annaida Cammarata - Maria Quattrone - Teresa Timpano - Francesca Lazzaro


          Sala Biblioteca Palazzo della Provincia di Reggio Calabria


                           Reggio Calabria 6 Febbraio 2014

 







    6 Febbraio 2014 - Sala Biblioteca Palazzo della Provincia di Reggio Calabria

 

Pubblicato il 7/2/2014 alle 0.49 nella rubrica Cultura.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web