Blog: http://ciscalabria.ilcannocchiale.it

Quattro passi ...nel mondo antico - Secondo ciclo

Perché all'inizio del III millennio si continua ancora a leggere e a studiare i classici? Perché questo interesse per la letteratura greca e latina? La risposta a queste domanda è forse nel bisogno di capire quello che siamo stati, di cercare qualcosa che ci appartiene e che, nel momento presente così vertiginoso e confuso, non riusciamo più a trovare. Pertanto rivolgersi alle letterature classiche vuol dire riappropriarsi di qualcosa che nel corso del tempo ci è sfuggito ma che può dare ancora senso alla travagliata esistenza di noi uomini contemporanei.  A questo scopo il progetto "Quattro passi nel mondo antico" , diretto dalla prof.ssa Maria Quattrone, si è avvalso di una serie di relazioni affidate a vari specialisti che, nel corso del'anno 2013, hanno proceduto ad una trattazione di alcuni autori classici più rappresentativi. Il Centro Internazionale Scrittori della Calabria, riprenderà un nuovo ciclo di incontri inerenti il progetto "Quattro passi ... nel mondo antico ...", l'ideatrice del programma, prof.ssa Maria Quattrone, già Dirigente Scolastico del Liceo Classico "T. Campanella" di Reggio Calabria, componente del Comitato Scientifico del CIS della Calabria, nella saletta della chiesa di San Giorgio al Corso, ha illustrato le iniziative del progetto artistico-culturale previsto per il 2014. Durante l'incontro, un video del prof. Nicola Petrolino, esperto e critico di cinema, responsabile sezione cinema e componente del Comitato Scientifico del Cis della Calabria, ha evidenziato l'influsso che la cultura classica ha avuto sull'arte e sulla letteratura di tutti i tempi, fino al cinema e alla canzone d'autore di oggi.

 

 

 

 

Maria Quattrone - Loreley Rosita Borruto - Nicola Petrolino

 


Reggio Calabria

 


Salone della chiesa di San Giorgio al Corso - Reggio Calabria


Reggio Calabria

 


Loreley Rosita Borruto - Nicola Petrolino

 


Pubblicato il 13/12/2013 alle 1.9 nella rubrica Cultura.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web