Blog: http://ciscalabria.ilcannocchiale.it

Cinema e bellezza - "La bellezza salverà il mondo?"

Il Centro Internazionale Scrittori della Calabria, per il ciclo Cinema e ... sezione "Leopoldo Trieste", ha organizzato Cinema e Bellezza - "La bellezza salverà il mondo?". Loreley Rosita Borruto, presidente del CIS della Calabria, dopo avere ringraziato don Antonio Santoro, sacerdote della chiesa di San Giorgio al Corso, per la cortese ospitalità e disponibilità di concedere anche per l'estate 2013 lo spazio accanto alla chiesa, ha ricordato che da molti anni il Chiostro è un punto di riferimento di moltissime persone, desiderose di seguire le attività artistiche, religiose e culturali che l'associazione promuove attraverso confronti, riflessioni e dialoghi. Di seguito, don Antonio Santoro si è soffermato sull'importanza delle iniziative, sottolineando come, in un momento di crisi dei valori sociali e morali, che caratterizzano questa nostra epoca, il moltiplicarsi di queste forme di convivenza associativa aiutano ognuno di noi a trovare in questi incontri un senso morale e religioso alla nostra esistenza. "La bellezza salverà il mondo?" afferma il principe Miškin nell'Idiota di Dostoevskij. Raramente una frase ha avuto tanta fortuna, di per se stessa, come questa. Aveva ragione il grande scrittore russo? La bellezza può salvare le nostre vite da una quotidianità distratta? La bellezza può farci sentire vivi, davanti allo schermo di un televisore o di un computer e nella vita di ogni giorno? Il prof. Nicola Petrolino, esperto e critico di cinema, responsabile sezione cinema del CIS della Calabria, ha risposto alle numerose domande attraverso il linguaggio multimediale della scultura, pittura, architettura, musica, letteratura e cinema. Nella suo intervento, il prof. Petrolino ha sottolineato, inoltre, come le Immagini, i suoni e le parole possano dimostrare quanto la dimensione estetica sia essenziale nella vita umana, perche la bellezza, come ideale, è un concetto universale che crea con il bene un legame misterioso, inafferrabile e indistruttibile, capace anche di opporsi all'orrore che l'uomo ha spesso perpetrato nella storia. Alla bellezza è quindi affidato il potere di ricomporre in un'unità armonica il disordine fondamentale della realtà, rendendola capace, così, di rivelare un senso ultimo al di sopra del suo stesso caos. In occasione della presenza della poetessa Carla Spinella, segnalata speciale al Premio Internazionale di Saggistica, Narrativa, Poesia Sociale e Religiosa "San Gaetano Catanoso" 2013, viene premiata dall'on. Giovanni Nucera, dal prof. Nicola Petrolino e dalla presidente Loreley Rosita Borruto.

 

Don Antonio Santoro - Loreley Rosita Borruto - Nicola Petrolino
 
Chiostro della chiesa di San Giorgio al Corso - Reggio Calabria - 1 luglio 2013
 
Loreley Rosita Borruto - Nicola Petrolino
 
Intervento della Prof.ssa Francesca Paolino
 
Reggio Calabria 1 luglio 2013
 
 Carla Spinella segnalata speciale al Premio internazionale "San Gaetano Catanoso" 2013 viene premiata dall'on. Giovani Nucera e dal prof. Nicola Petrolino
 

Pubblicato il 2/7/2013 alle 23.47 nella rubrica Cultura.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web