.
Annunci online

 
ciscalabria 
Centro Internazionale Scrittori della Calabria
<%if foto<>"0" then%>
Torna alla home page di questo Blog
 
  Ultime cose
Il mio profilo
  Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
  Centro Internazionale Scrittori
Facebook
CIS Calabria
CIS della Calabria
Fondo Antonio Piromalli
http://www.itispininfarina.itinfarina di Torino
Comune di R. C.
Rai-TV
Blog libri
Ricerca Libri
  cerca

Il “Centro Internazionale Scrittori della Calabria”, deriva dalla sezione Calabrese dell’Unione Nazionale Scrittori. L’obiettivo dell’Associazione è di promuovere e divulgare, ad ogni livello sociale e culturale, l’interesse per la letteratura, l’arte e la creatività nelle loro variegate espressioni, con particolare attenzione sia alla Calabria, come area territoriale, in un’ampia prospettiva che pone la cultura come elemento fondante, nel processo di internazionalizzazione e di integrazione europea, sia alla difesa dell’identità culturale italiana nel sistema di globalizzazione del sapere e dell’economia. Il “Centro Internazionale Scrittori della Calabria” è associato alla “Universitas Montaliana di Poesia di Maria Luisa Spaziani” e al “Gruppo Cultura Italia” a cui appartengono molti grandi della cultura italiana.


 

diario | Cultura | Comitato artistico | Comitato Scientifico | Concorsi Letterari | Scienza | Cinema | Mostre |
 
Diario
441952visite.

25 maggio 2014

Rivisitazione dell'"Orestea" di Eschilo e "Le Vespe " di Aristofane

Sabato 24 maggio 2014, presso la sala della chiesa di San Giorgio al Corso - Reggio Calabria, il Centro Internazionale Scrittori della Calabria, in occasione della stagione teatrale che è stata proposta al teatro Greco di Siracusa e che vede come protagonisti Eschilo e Aristofane per l'anno 2014, ha organizzato la rilettura dell'"Orestea" di Eschilo e "Le Vespe" di Aristofane. Dopo gli intervenuti di Loreley Rosita Borruto (presidente del Cis della Calabria) e di Maria Quattrone (già Dirigente Scolastico del Liceo Classico "T. Campanella" di Reggio Calabria, componente del Comitato Scientifico del Cis della Calabria), ha relazionato Paola Radici Colace (Ordinario di Filologia Classica dell'università di Messina, responsabile sezione teatro antico e moderno del Cis della Calabria). L'Orestea è una trilogia formata dalle tragedie Agamennone, Le Coefore, Le Eumenidi, l'unica di tutto il teatro greco classico che ci sia pervenuta per intero. Le tragedie che la compongono rappresentano un'unica storia suddivisa in tre episodi, le cui radici affondano nella saga degli Atridi: l'assassinio di Agamennone da parte della moglie Clitennestra, la vendetta del loro figlio Oreste che uccide la madre, la persecuzione del matricida da parte delle Erinni e la sua assoluzione finale ad opera del tribunale dell'Areopago. La commedia Le Vespe rappresenta una satira, da parte di Aristofane, del fanatico entusiasmo degli ateniesi per la partecipazione alle giurie dei processi. A seguire, il professore Nicola Petrolino, esperto e critico di cinema, ha fatto vedere alcuni brani tratti da un'edizione televisiva della trilogia l'Orestea (1966) che ha visto come interpreti alcune della più grandi attrici del teatro italiano: Sarah Ferrati, Lilla Brignone, Anna Miserocchi, Ave Ninchi

 

                Saverio Siciliano - Paola Radici Colace - Maria Quattrone - Loreley Rosita Borruto

 


                           Sala della chiesa di San Giorgio al Corso - Reggio Calabria


   Saverio Siciliano - Paola Radici Colace - Maria Quattrone - Loreley Rosita Borruto - Nicola Petrolino  


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. s. f.

permalink | inviato da ciscalabria il 25/5/2014 alle 13:57 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia
aprile        giugno