.
Annunci online

 
ciscalabria 
Centro Internazionale Scrittori della Calabria
<%if foto<>"0" then%>
Torna alla home page di questo Blog
 
  Ultime cose
Il mio profilo
  Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
  Centro Internazionale Scrittori
Facebook
CIS Calabria
CIS della Calabria
Fondo Antonio Piromalli
http://www.itispininfarina.itinfarina di Torino
Comune di R. C.
Rai-TV
Blog libri
Ricerca Libri
  cerca

Il “Centro Internazionale Scrittori della Calabria”, deriva dalla sezione Calabrese dell’Unione Nazionale Scrittori. L’obiettivo dell’Associazione è di promuovere e divulgare, ad ogni livello sociale e culturale, l’interesse per la letteratura, l’arte e la creatività nelle loro variegate espressioni, con particolare attenzione sia alla Calabria, come area territoriale, in un’ampia prospettiva che pone la cultura come elemento fondante, nel processo di internazionalizzazione e di integrazione europea, sia alla difesa dell’identità culturale italiana nel sistema di globalizzazione del sapere e dell’economia. Il “Centro Internazionale Scrittori della Calabria” è associato alla “Universitas Montaliana di Poesia di Maria Luisa Spaziani” e al “Gruppo Cultura Italia” a cui appartengono molti grandi della cultura italiana.


 

diario | Cultura | Comitato artistico | Comitato Scientifico | Concorsi Letterari | Scienza | Cinema | Mostre |
 
Diario
1visite.

1 dicembre 2013

Ciclo di medicina - "Il terrorista" - Tra normalità e psicopatologia

Comunicato – Per il ciclo di medicina il Cis propone“Il terrorista tra normalità e psicopatologia”

Mercoledì 4 Dicembre2013, alle ore 18.00, nel salone della chiesa di San Giorgio al Corso, ilCentro Internazionale Scrittori della Calabria, per il ciclo di medicina,promuove l’incontro dal titolo Il terroristaTra normalità e psicopatologia.Relazionerà la prof. ssa Maria Rosaria Anna Muscatello, docente aggregata diPsichiatria dell’Università di Messina, componente del Comitato Scientifico delCis della Calabria. Il fenomeno del terrorismo èstato affrontato secondo diversi modelli teorici. Il modello psichiatricoassume che esistano determinati tratti personologici (borderline, narcisistici,antisociali, psicopatici, paranoici) favorenti la messa in atto dicomportamenti violenti ed ostili. Inoltre, le ricerche esistenti in letteraturahanno indagato la presenza, in soggetti che commettono atti criminali eviolenti, di anomalie neurobiologiche, traumi infantili o disturbi nellasocializzazione. Il modello sociologico assume un’implicita “normalità”psicologica del terrorista e pone piuttosto l’accento su condizioni strutturali(economiche, sociali, politiche). La relazione della prof.ssa Muscatellorappresenta una revisione critica dei modelli esplicativi del terrorismo conl’intento di fornire possibili strategie di intervento.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. s. f.

permalink | inviato da ciscalabria il 1/12/2013 alle 15:11 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia
novembre        gennaio