.
Annunci online

 
ciscalabria 
Centro Internazionale Scrittori della Calabria
<%if foto<>"0" then%>
Torna alla home page di questo Blog
 
  Ultime cose
Il mio profilo
  Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
  Centro Internazionale Scrittori
Facebook
CIS Calabria
CIS della Calabria
Fondo Antonio Piromalli
http://www.itispininfarina.itinfarina di Torino
Comune di R. C.
Rai-TV
Blog libri
Ricerca Libri
  cerca

Il “Centro Internazionale Scrittori della Calabria”, deriva dalla sezione Calabrese dell’Unione Nazionale Scrittori. L’obiettivo dell’Associazione è di promuovere e divulgare, ad ogni livello sociale e culturale, l’interesse per la letteratura, l’arte e la creatività nelle loro variegate espressioni, con particolare attenzione sia alla Calabria, come area territoriale, in un’ampia prospettiva che pone la cultura come elemento fondante, nel processo di internazionalizzazione e di integrazione europea, sia alla difesa dell’identità culturale italiana nel sistema di globalizzazione del sapere e dell’economia. Il “Centro Internazionale Scrittori della Calabria” è associato alla “Universitas Montaliana di Poesia di Maria Luisa Spaziani” e al “Gruppo Cultura Italia” a cui appartengono molti grandi della cultura italiana.


 

diario | Cultura | Comitato artistico | Comitato Scientifico | Concorsi Letterari | Scienza | Cinema | Mostre |
 
Diario
441909visite.

15 marzo 2013

I cambiamenti climatici

Giovedì 14 marzo 2013, nel Palazzo della Provincia di Reggio Calabria (sala biblioteca), l’Assessorato alla Cultura e alla Legalità dell’Amministrazione Provinciale di Reggio Calabria e il Centro Internazionale Scrittori della Calabria, per il ciclo di conferenze sulla scienza hanno organizzato l’incontro: “I cambiamenti climatici”. Dopo l’introduzione di Loreley Rosita Borruto, Presidente del Cis della Calabria, ha relazionato la prof.ssa Francesca Messineo, Ispettore Tecnico del Ministero, dell’Istruzione e della Ricerca. L'anidride carbonica immessa oggi in atmosfera a causa delle attività umane influirà sul clima della Terra per le prossime centinaia di anni. Per elaborare previsioni, i climatologi usano modelli basati sulla conoscenza dei sistemi climatici passati, su processi che influenzano il clima e sulle leggi della chimica e della fisica. A causa di un consumo sempre maggiore di combustibili fossili si prevede che entro il 2100 la Terra potrebbe riscaldarsi di cinque gradi. In passato si sono già verificati riscaldamenti simili, ma non alla velocità attuale. Questo scenario estremo potrebbe mettere a rischio la stabilità economica e politica di diverse aree del mondo. Più che il cambiamento climatico, potrebbe essere la conseguente reazione sociale a determinare i problemi più gravi per l'umanità.




                                  Loreley Rosita Borruto - Francesca messineo




                                                Reggio Calabria 14 marzo 2013




                               
                                           Palazzo della Provincia di Reggio Calabria






                                                        Reggio Calabria 14 marzo 2013





permalink | inviato da ciscalabria il 15/3/2013 alle 2:5 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia
febbraio        aprile