.
Annunci online

 
ciscalabria 
Centro Internazionale Scrittori della Calabria
<%if foto<>"0" then%>
Torna alla home page di questo Blog
 
  Ultime cose
Il mio profilo
  Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
  Centro Internazionale Scrittori
Facebook
CIS Calabria
CIS della Calabria
Fondo Antonio Piromalli
http://www.itispininfarina.itinfarina di Torino
Comune di R. C.
Rai-TV
Blog libri
Ricerca Libri
  cerca

Il “Centro Internazionale Scrittori della Calabria”, deriva dalla sezione Calabrese dell’Unione Nazionale Scrittori. L’obiettivo dell’Associazione è di promuovere e divulgare, ad ogni livello sociale e culturale, l’interesse per la letteratura, l’arte e la creatività nelle loro variegate espressioni, con particolare attenzione sia alla Calabria, come area territoriale, in un’ampia prospettiva che pone la cultura come elemento fondante, nel processo di internazionalizzazione e di integrazione europea, sia alla difesa dell’identità culturale italiana nel sistema di globalizzazione del sapere e dell’economia. Il “Centro Internazionale Scrittori della Calabria” è associato alla “Universitas Montaliana di Poesia di Maria Luisa Spaziani” e al “Gruppo Cultura Italia” a cui appartengono molti grandi della cultura italiana.


 

diario | Cultura | Comitato artistico | Comitato Scientifico | Concorsi Letterari | Scienza | Cinema | Mostre |
 
Diario
439949visite.

16 febbraio 2013

"Ecologia consapevole" di Francesco Tassone

Nella sala conferenze della libreria “Culture”, via Zaleuco – Reggio Calabria, il Centro Internazionale Scrittori della Calabria ha presenta il libro “Ecologia consapevole” di Francesco Tassone, Edizioni Tecniche Nuove 2012. Dopo l’introduzione di Antonio Gaetano, l’autore, Francesco Tassone, si è lungamente soffermato sulle tematiche del libro. Sono intervenuti inoltre: Loreley Rosita Borruto, Filippo Condemi, Sergio Romeo, Francesca Messineo, Giuseppe Aprile, Antonietta De Angelis. Momenti musicali a cura di Simone Marino, Sebastiano Vadalà, Francesco Petrolino e Paolo De Stefano, allievi del Centro Studi Musicali “G. Verdi” di Reggio Calabria, hanno fatto da cornice all’incontro. Ecologia consapevole” rappresenta un paradigma, ossia un’attitudine, una disposizione interiore, un approccio alla vita, un modo di vivere creativo che, se fatto proprio, può germogliare e concretizzarsi naturalmente in comportamenti quotidiani appaganti e azioni imprenditoriali di impatto per se stessi e per l’ambiente circostante. L’autore propone le sue teorie attraverso storie di vita, scienza e ricerca. Il volume aderisce fedelmente ai principi delle Nazioni Unite, al monito di vari scienziati nel mondo (per esempio “World Scientists’ Warning to humanity” e il “Millennium Ecosystem Assessment”) e ai dettami di vari movimenti nati per il miglioramento delle condizioni ambientali. Francesco Tassone, docente presso l’Università della Basilicata, da oltre vent’anni si dedica ad attività di consulenza, formazione e progettazione in Italia e all’Estero. Nel corso del tempo ha fatto esperienze professionali diverse maturando una peculiare consapevolezza ecologica.



Sergio Romeo - Loreley Rosita Borruto - Francesco Tassone - Antonio Gaetano - Filippo Condemi



Simone Marino - Sebastiano Vadalà - Paolo De Stefano - Francesco Petrolino - Sergio Romeo - Loreley Rosita Borruto - Francesco Tassone - Antonio Gaetano - Filippo Condemi



                                        Libreria "Culture" - 15 febbraio 2013


                             Presentazione libro "Ecologia consapevole" di Francesco Tassone


                                                  Libreria "Culture" 15 febbraio 2013


     Reggio Calabria   - 15 febbraio 2013



Sergio Romeo - Loreley Rosita Borruto - Francesco Tassone - Antonio Gaetano - Filippo Condemi



Libreria "Culture" - Reggio Calabria 15 febbraio 2013



Reggio Calabria 15 febbraio 2013



Libreria Culture - 15 febbraio 2013



Componenti del Centro Studi Musicale "G. Verdi" - Reggio Calabria



Francesco Petrolino - Sergio Romeo - Loreley Rosita Borruto - Francesco Tassone 

 Antonio Gaetano


Intervento di Tanino Foti

Intervento di Giuseppe Aprile

Intervento di Francesca Messineo

Intervento di Antonietta De Angelis

Libreria "Culture" - Reggio Calabria 15 febbraio 2013

___________________

ECOLOGIA CONSAPEVOLE .. Del dott. “ Umile agronomo”: Francesco Tassone

Diceva Tagore: “Gli stolti corrono, gli intelligenti aspettano, i saggi vanno in giardino”. Con queste frasi mi permetto di introdurre brevemente l’opera del dott. F. Tassone e del suo grande impegno in questo lavoro che solo un vero iniziato dell’arte agraria e un vero maestro di vita sa fare.

Ecologia consapevole” vuole significare una vera e propria attitudine interiore, una sensibilità profonda che tutto trasmuta svelando la “poiesis”, la cosidetta “Kore platonica” o “prakriti vedantica”, cioè quell’’energia vitale primigenia, sintesi delle due polarità maschio-femmina, che anima l’infinito tutto e che per noi cristiani si potrebbe accostare allo Spirito Santo

Questa Energia è una , indivisibile, incommensurabile in ogni sua espressione, causa e fine a se stessa. Energia indifferenziata, che si muove in ogni campo dello scibile, unificando in sé le relatività einsteniane con quelle della meccanica quantistica. passando attraverso la matematica e la geometria euclidea-newtoniana .

La comprensione di tale immacolata energia non può che essere di natura noetica e richiede due qualità inscindibili che sono fortemente presenti nel nostro autore, e cioè quella dell’intelletto-ragione nonché quella della sensibilità più sottile, che va oltre i parametri di spazio tempo, e che faceva dire a Brecht: “ Pioggia non bagnare solo il prato fresco o solo quello arido: bagna anche la terra nuda e le male erbe, perchè hanno sete anche loro.”

Il dott. Tassone vive in così tale simbiosi con tutto il creato piante e animali comprese, fino al punto di percepire ogni loro flebile sussurro e di ascoltare le loro giuste lamentele nei confronti di certi esseri umani che poi tanto umani non sono e che hanno completamente dimenticato quanto devono a chi fin dall’inizio dei tempi dona calore, energia e rende l’aria respirabile. L’autore si avvicina in tal modo ad un grande botanico dell’India del primo novecento: Chandra Bose, che parlava così affettuosamente ai Cactus al punto di convincerli ad abbandonare le spine, e ad assumere nuove forme vegetali mai viste prima.

Francesco Tassone quindi ci fa comprendere come questo grande flusso vitale e universale interagisce con tutti gli esseri del creato, sia del mondo organico che inorganico a qualsiasi livello, facendoci profondamente riflettere sull’unità inscindibile del tutto dove spirito e materia, fisica e metafisica combaciano perfettamente.

Scriveva P. Coelho (i947) scrittore e poeta brasiliano messaggero della pace: “La spiegazione più comune di questa grande energia è che quando un certo numero di enti (uomini-animali) evolve, finisce per far evolvere tutta la razza. Non sappiamo quanti individui siano necessari per questo evento, ma siamo sicuri che è così”. Concludo augurando al carissimo autore di continuare a scrivere ancora su tale argomento e specialmente in questi tempi abbastanza ottenebrati, dove l’apparenza epidermica dei nomi e delle forme a causa dell’ignoranza ha preso il sopravvento sulla Reale natura delle cose.

Reggio Calabria Libreria culture 15.2.2012 Antonio Gaetano.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. stefano fava

permalink | inviato da ciscalabria il 16/2/2013 alle 16:10 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia
gennaio        marzo