.
Annunci online

 
ciscalabria 
Centro Internazionale Scrittori della Calabria
<%if foto<>"0" then%>
Torna alla home page di questo Blog
 
  Ultime cose
Il mio profilo
  Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
  Centro Internazionale Scrittori
Facebook
CIS Calabria
CIS della Calabria
Fondo Antonio Piromalli
http://www.itispininfarina.itinfarina di Torino
Comune di R. C.
Rai-TV
Blog libri
Ricerca Libri
  cerca

Il “Centro Internazionale Scrittori della Calabria”, deriva dalla sezione Calabrese dell’Unione Nazionale Scrittori. L’obiettivo dell’Associazione è di promuovere e divulgare, ad ogni livello sociale e culturale, l’interesse per la letteratura, l’arte e la creatività nelle loro variegate espressioni, con particolare attenzione sia alla Calabria, come area territoriale, in un’ampia prospettiva che pone la cultura come elemento fondante, nel processo di internazionalizzazione e di integrazione europea, sia alla difesa dell’identità culturale italiana nel sistema di globalizzazione del sapere e dell’economia. Il “Centro Internazionale Scrittori della Calabria” è associato alla “Universitas Montaliana di Poesia di Maria Luisa Spaziani” e al “Gruppo Cultura Italia” a cui appartengono molti grandi della cultura italiana.


 

diario | Cultura | Comitato artistico | Comitato Scientifico | Concorsi Letterari | Scienza | Cinema | Mostre |
 
Diario
423673visite.

12 febbraio 2013

"IL SISTEMA FEUDALE NEL MEZZOGIORNO MODERNO"

Per il ciclo di incontri sulla storia della Calabria, promosso dal Centro Internazionali Scrittori, si è svolta nei locali della Libreria Culture la conversazione del prof. Giuseppe Caridi su Il sistema feudale nel Mezzogiorno moderno. Dopo l’introduzione ai lavori della dott.ssa Loreley Borruto, presidente del CIS, che ha tracciato un breve profilo del relatore - ordinario di Storia Moderna nell’Università di Messina e presidente della Deputazione di Storia Patria per la Calabria - il prof. Caridi ha preliminarmente sottolineato le differenze tra il sistema feudale medievale, in cui la concessione del feudo comportava anzitutto la prestazione del servizio militare e quello moderno. In quest’ultimo sistema, in vigore dal secolo XV in poi, i feudi venivano ormai commercializzati poiché ai sovrani, che avevano cominciato a introdurre le armi da fuoco nei loro eserciti, non era più indispensabile il supporto militare del baronaggio ma occorrevano invece risorse finanziarie per dotarsi di artiglierie e assoldare truppe mercenarie. Caridi ha poi ripercorso le varie tappe dell’evoluzione del sistema feudale nel Regno di Napoli, evidenziando la forte crescita produttiva dei feudi nel corso del Cinquecento e la recessione del secolo successivo, in coincidenza con una crisi di raggio continentale. Sono state quindi esaminate le varie voci delle entrate feudali, tra cui in particolare il monopolio esercitato su alcune strutture produttive come mulini, frantoi e segherie. Durante il Settecento, secolo in cui vi fu una ripresa della rendita feudale, divennero sempre più aspre le polemiche contro quel sistema da parte dei riformatori illuministi che ne auspicavano l’abolizione. Solo con l’arrivo dei Francesi, la feudalità nell’agosto 1806 fu però definitivamente soppressa nell’ambito di una serie di riforme che consentirono finalmente al Mezzogiorno di avviarsi verso la modernizzazione.




                                        Loreley Rosita Borruto - Giuseppe Caridi





                                          Loreley Rosita Borruto - Giuseppe Caridi




                                                   Il relatore prof. Giuseppe Caridi




                                                    LIbreria "Culture" Reggio Calabria




                                                  Libreria "Culture" - 11 febbraio 2013




                                 Dario Musolino - Loreley Rosita Borruto - Giuseppe Caridi




                              Loreley Rosita Borruto - Giuseppe Caridi - Giuseppe Viola




                                             Libreria "Culture" 11 febbraio 2013




              Loreley Rosita Borruto - Giuseppe Caridi - Giuseppe Palamara - Giuseppe Viola




                           Pascuino Crupi - Loreley Rosita Borruto - Giuseppe Caridi




                                                      Libreria "Culture" - Reggio Calabria




                                             Libreria "Culture" - INTERVISTA



Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. stefano fava

permalink | inviato da ciscalabria il 12/2/2013 alle 10:26 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia
gennaio        marzo