.
Annunci online

 
ciscalabria 
Centro Internazionale Scrittori della Calabria
<%if foto<>"0" then%>
Torna alla home page di questo Blog
 
  Ultime cose
Il mio profilo
  Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
  Centro Internazionale Scrittori
Facebook
CIS Calabria
CIS della Calabria
Fondo Antonio Piromalli
http://www.itispininfarina.itinfarina di Torino
Comune di R. C.
Rai-TV
Blog libri
Ricerca Libri
  cerca

Il “Centro Internazionale Scrittori della Calabria”, deriva dalla sezione Calabrese dell’Unione Nazionale Scrittori. L’obiettivo dell’Associazione è di promuovere e divulgare, ad ogni livello sociale e culturale, l’interesse per la letteratura, l’arte e la creatività nelle loro variegate espressioni, con particolare attenzione sia alla Calabria, come area territoriale, in un’ampia prospettiva che pone la cultura come elemento fondante, nel processo di internazionalizzazione e di integrazione europea, sia alla difesa dell’identità culturale italiana nel sistema di globalizzazione del sapere e dell’economia. Il “Centro Internazionale Scrittori della Calabria” è associato alla “Universitas Montaliana di Poesia di Maria Luisa Spaziani” e al “Gruppo Cultura Italia” a cui appartengono molti grandi della cultura italiana.


 

diario | Cultura | Comitato artistico | Comitato Scientifico | Concorsi Letterari | Scienza | Cinema | Mostre |
 
Diario
1visite.

16 dicembre 2012

"IL LABORATORIO DEL GRAN SASSO E LA FISICA NUCLEARE"

Mercoledì 12 dicembre 2012, nel Palazzo della Provincia di Reggio Calabria (Sala Biblioteca), l’Assessorato alla Cultura dell’Amministrazione provinciale di Reggio Calabria e il Centro Internazionale Scrittori della Calabria, per il ciclo di conferenze sulla scienza hanno organizzato l’incontro: “Il laboratorio del Gran Sasso e la Fisica Nucleare”. Dopo il saluto della dott.ssa Loreley Rosita Borruto, presidente del Cis della Calabria, ha introdotto al tema dell’incontro la prof.ssa Maria Quattrone, già Dirigente Scolastico del Liceo Classico “T. Campanella” di Reggio Calabria. Ha relazionato, con l’ausilio di video proiezione, la prof.ssa Lucia Votano, fisica, nata a Villa San Giovanni (RC), prima donna chiamata a dirigere i Laboratori Nazionali del Gran Sasso dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare. Il laboratorio del Gran Sasso situato ad oltre mille metri sotto la montagna Abruzzese è il più grande laboratorio sotterraneo del mondo. Lucia Votano si e' laureata in fisica nel 1971 all'Università “La Sapienza” di Roma e ha intrapreso la sua carriera scientifica all'interno dei Laboratori Nazionali di Frascati dell'INFN nel 1976. Ha partecipato alla realizzazione di importanti esperimenti al CERN e al laboratorio DESY a Amburgo, Germania. E' stata promossa primo ricercatore nel 1988 e direttore di ricerca nel 2000. Attualmente e' membro del "Peer Review Committee" del coordinamento europeo per la fisica delle astro particelle (ApPEC) e del comitato per la roadmap di ASPERA che nel settembre scorso ha delineato in un rapporto il futuro della ricerca astro particellare in Europa.




     Emilia Serranò - Nicola Petrolino - Loreley Rosita Borruto - Maria Quattrone - Lucia Votano




                               Loreley Rosita Borruto - Maria Quattrone - Lucia Votano




               Palazzo della Provincia di Reggio Calabria - Sala biblioteca - 12 dicembre 2012




                                                 Reggio Calabria 12 dicembre 2012



                          Lucia Votano - Direttore dei Laboratori nazionali del Gran Sasso




                          Palazzo della Provincia di Reggio Calabria - 12 dicembre 2012




                                                        Maria Quattrone - Lucia Votano




                                                Intervento di Bruno Tirotta




                                                         Intervento di Antonio Gaetano





                                                      Intervento di Giuseppe Viola




                                                  Intervento di Giampaolo Manfredini




                                            Intervento di Vincenzo Saffioti




                                                    Intervento di Francesco Cernuto




                                                      Intervento di Marco Comandé




                                             Reggio Calabria 12 dicembre 2012




                        Sala biblioteca - Palazzo della Provincia di Reggio Calabria




                                                  Reggio Calabria 12 dicembre 2012




                                                                 12 dicembre 2012


Lucia Votano

Breve Curriculum

Lucia Votano, nata a Villa San Giovanni in Calabria, è stata fino ad Ottobre scorso Direttore dei Laboratori Nazionali del Gran Sasso (LNGS) dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN), il più grande dei laboratori sotterranei del mondo dedicato alla fisica astroparticellare, un campo di studi che si trova alla congiunzione tra fisica delle particelle elementari, astrofisica e cosmologia.

Ha frequentato il Liceo Classico Tommaso Campanella di Reggio Calabria dove si è diplomata nel 1965. Si è laureata con Lode in Fisica Generale all'Università di Roma La Sapienza nel 1971.

Dopo alcuni anni di attività di ricerca e didattica come borsista presso le Università di Roma e Napoli, nel 1975 diventa Ricercatore dell’ENEA e nel 1976 Ricercatore dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN) presso i Laboratori Nazionali di Frascati.

Nel 1988 diventa Primo Ricercatore INFN.

A partire dal 1997 è stata Responsabile del Servizio Informazione Scientifica dei Laboratori di Frascati.

A partire dal 1999 ha ricoperto per due mandati l’incarico di Direttore della Divisione Ricerca dei Laboratori Nazionali di Frascati dell’ INFN .

Nel 2000 diventa Direttore di Ricerca dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN),

E’ stata inoltre Professore incaricato di Fisica Generale presso l’Università di Urbino.

Ha svolto la sua attività di ricerca nel campo della fisica sperimentale delle particelle elementari di alta energia e nel campo della fisica astroparticellare, un settore alla congiunzione tra astrofisica, cosmologia e studio delle interazioni fondamentali delle particelle elementari.

Ha partecipato ad esperimenti condotti da collaborazioni internazionali presso prestigiosi laboratori nazionali e internazionali quali il CERN di Ginevra, DESY ad Amburgo, Frascati e il Laboratorio sotterraneo del Gran Sasso.

A partire dalla metà degli anni 80 si è principalmente dedicata alla fisica astroparticellare con l’esperimento LVD ai Laboratori del Gran Sasso dell’INFN, un osservatorio permenente per la rivelazione di collassi stellari nella nostra galassia, e con l’esperimento ROG presso i Laboratori di Frascati dell’INFN dedicato alla ricerca di onde gravitazionali.

Successivamente è stata impegnata presso i Laboratori del Gran Sasso nell’esperimento OPERA che utilizza il fascio di neutrini prodotto al CERN di Ginevra e inviato verso il Gran Sasso.

L’esperimento OPERA ha osservato per la prima volta al mondo in modo diretto una metamorfosi del neutrino, la trasformazione, cioè, di un neutrino in un altro. Una scoperta che apre le porte a una nuova fisica.

Nell’ambito della collaborazione internazionale OPERA, formata da circa 150 scienziati di varie nazionalità tra cui Giappone, Russia, Francia, Germania, Belgio, Svizzera, Croazia, Corea, Tunisia, è stata Presidente del Collaboration Board, l’organo di governo della Collaborazione.

E’ coautore di più di 290 articoli scientifici pubblicati su Riviste Internazionali.

Il Laboratorio INFN del Gran Sasso che ha diretto, con un volume di 180000 m3 servito da imponenti inpianti tecnici e di sicurezza, è il più importante al mondo dei laboratori sotterranei, ospita circa 20 esperimenti, tutti operati da collaborazioni internazionali. Il personale dei LNGS ammonta a circa un centinaio di persone, ma sono quasi 1000 gli scienziati da tutto il mondo che ogni anno partecipano agli esperimenti che vi si svolgono, dedicati allo studio dell’Universo attraverso la misura dei neutrini e delle loro proprietà intrinsiche, alla ricerca della materia oscura dell’Universo, nonché a studi interdisciplinari di interesse geofisico.

E’stata membro, in rappresentanza dell’Italia, del SAC (Scientific Advisory Committee) per il coordinamento europeo della fisica astro particellare (ApPEC) e dello Strategy Group del CERN che sta delineando la strategia scientifica del CERN e europea nella fisica delle particelle elementari.

Nell’Aprile 2010 è stata insegnita dal Presidente della Repubblica dell’onorificenza di Commendatore al merito della Repubblica Italiana.

Le sono stati conferiti:

Premio Minerva per la carriera scientifica

Premio Internazionale NordSud per le scienze esatte e naturali

Premio Calabria

Premio Internazionale L’ALTRA ITALIA

Premio GUIDO DORSO

Premio Virginia Centurione Bracelli

Premio Artemisia 2012



Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. s. f.

permalink | inviato da ciscalabria il 16/12/2012 alle 18:11 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia
novembre        gennaio